L’orfanotrofio “Vera Blagojević”

Con l’orfanotrofio “Vera Blagojević” collaboriamo già dal 2001. Vista la situazione degradata degli stabili e le difficili condizioni di vita dei bambini, cerchiamo, ove possibile, di contribuire alla ristrutturazione degli ambienti e al supporto personale dei bambini. I problemi che restano da affrontare sono ancora molti e necessitano di continui interventi.

Il comune di Loznica è tra i dieci comuni più poveri di tutta la Serbia, mancano strutture e risorse, la disoccupazione è alta e molte delle famiglie vivono in condizioni di estremo degrado. L’orfanotrofio “Vera Blagojević”è situato a Banja Koviljača un piccolo paese a circa 100 Km da Belgrado, molto vicino al confine con la Bosnia.

Il centro ospita bambini dai 3 ai 18 anni, alcuni orfani, altri che per vari motivi non possono essere seguiti dai genitori. Il numero dei bambini e dei ragazzi varia, attualmente sono circa 50. I ragazzi sono ammessi all’interno della struttura dopo i 3 anni e possono rimanervi fino alla fine delle scuole superiori. All'interno dell'orfanatrofio ci sono 15 bambini con i problemi fisici e/o mentali.

Attualmente all'interno dell'orfanotrofio ci sono 5 gruppi di bambini, più il gruppo di ragazzi alloggiati nella Casa a metà strada. In ogni gruppo sono presenti bambini e ragazzi di età diverse, questa scelta è dovuta alla carenza di personale educativo, in questo modo i ragazzi più grandi dovrebbero essere riferimento per quelli più piccoli. Nell'istituto ci sono attualmente 7 educatori, 1 pedagogista e 1 assistente sociale. Gli educatori svolgono turni di lavoro, solitamente in due svolgono il loro turno contemporaneamente. Ogni educatore è responsabile di un gruppo formato da 9-12 bambini. La maggior parte dei bambini e dei ragazzi frequenta la scuola, anche se non regolarmente.

I bambini e i ragazzi trascorrono la maggior parte del loro tempo in assoluta libertà e senza il diretto controllo di figure di riferimento, infatti il numero degli educatori e l'organizzazione oraria, non permette loro di far fronte alle reali necessità. Oltre ai bambini dell’ Orfanotrofio, attualmente 3 ragazzi sono collocati nella Casa a metà strada.